Il sogno olimpico - Assindustria Sport Padova - London 2012


Vai ai contenuti

Ruggero Pertile

Ruggero Pertile

Ruggero Pertile

Nato l’8 agosto 1974
Specialità: maratona
Primato: 2h10’12”

Alla corsa lo hanno portato i fratelli maggiori, podisti amatoriali. Per molto tempo ha lavorato come banchista-commesso in un supermercato Alì, ma ora è un maratoneta praticamente a tempo pieno. Esordiente in maratona nel 1999, a Venezia, con un incoraggiante 2h15'00”, Ruggero Pertile ha impiegato tre anni per affermarsi definitivamente sui 42,195 km. Nel 2003 ha conquistato la medaglia d'argento a squadre ai Mondiali di Parigi, vincitore della maratona di Roma nel 2004 (gara nella quale ha realizzato il proprio primato personale sulla distanza), nel2006 si è imposto sulle strade di casa, nella Maratona S.Antonio, laureandosi campione italiano. In campo internazionale vanta la partecipazione ai Mondiali del 2003 e del 2005 e la vittoria della medaglia d'oro a squadre nei Campionati Europei del 2006 di Goteborg. Nel 2007 è stato settimo a Boston (primo tra gli atleti europei) e sesto a New York.Nel 2008 ha coronato il suo sogno olimpico partecipando alla maratona di Pechino, chiusa al quindicesimo posto, quarto tra gli europei al via.

Ruggero Pertile

PRIMATI PERSONALI

3000 metri: 8‘09”68,Treviso, 25-06-1999;
5000 metri: 13’42”37, Conegliano, 19-06-1998;
10000 metri: 28’56”63, Vigna di Valle, 15-05-2005;
mezzamaratona, 1 h 02’ 17”, Milano, 02-04-2006;
maratona, 2 h 10’ 13”, Roma,31-03-2004.

LE SUE MARATONE
Venezia, 24-10-99 - 2:15:00 (12)
Padova, 30-4-00 - 2:34:32 (21)
Milano, 1-12-02 - 2:10:39 (5)
Padova, 27-4-03 - 2:10:53 (4)
Parigi, 30-8-03 - 2:13:45 (23)
Roma, 28-3-04 - 2:10:12 (1)
Carpi, 17-10-04 - 2:10:22 (3)
Otsu, 06-03-05 - 2:11:13 (8)
Helsinki, 13-08-05 - 2:21:34 (35)
Padova, 23-04-06 - 2:11:18 (1)
Boston, 16-04-07 - 2:16:08 (7)
New York, 04-11-07 - 2:13:01 (6)
Pechino, 24-08-08 - 2:13:39 (15)
New York, 04-11-07 - 2:13:01 (6)


“Io ho cominciato da ragazzo, ai giochi della gioventù…
i giovani devono essere invogliati a proseguire la strada di questo sport fantastico e devono poter essere affiancati da tecnici competenti, strutture attrezzate e da dirigenti appassionati.loro lavoro è possibile solo grazie all’intervento di sponsor che credono nella loro attività: grazie ai loro investimenti io sono riuscito a coronare il mio sogno che era ed è tutt’ora il mio lavoro, fare atletica!una disciplina come la mia sono necessari lunghi periodi di allenamento con la Nazionale anche all’estero e solo grazie alla sensibilità e passione per lo sport del gruppo Alì io posso prendervi parte.
Sogno Olimpico rappresenta quello che oggi inseguo: la partecipazione a Pechino 2008!


Torna ai contenuti | Torna al menu