Il sogno olimpico - Assindustria Sport Padova - London 2012


Vai ai contenuti

Confindustria Padova investe nei giovani

Francesco Peghin - Presidente Confindustria Padova

LO SPORT CHE EDUCA E REGALA UN SOGNO

«Allenare piccoli atleti, per formare gli uomini e le donne di domani».
È da sempre il motto di Assindustria Sport, lo spirito dell’impegno intrapreso ormai quarant’anni fa da Confindustria Padova attraverso la sua società sportiva. Un impegno che esprime in modo genuino ciò che intendiamo per responsabilità sociale: lo sport come promozione sociale e culturale, fattore educativo e valoriale, soprattutto per i giovani. Soprattutto oggi.

È questo ancora oggi il nostro impegno, consapevoli del ruolo che i colori gialloblù hanno avuto e continueranno ad avere per migliaia di giovani. Ragazze e ragazzi che, in Assindustria Sport, hanno vissuto un’esperienza preziosa, ricevendo il massimo di amicizia, socialità, competenza tecnica, aiuto umano prima ancora che sportivo.

Val la pena ricordare, con l’orgoglio di chi crede in ciò che fa, che Confindustria Padova è l’unica Associazione degli industriali in Italia a sostenere una società sportiva di vertice. Lo fa perché crede fermamente nel valore formativo dello sport, perché vuole offrire al maggior numero di ragazzi la possibilità di crescere in modo sano e di avere fiducia nei propri sogni.

Questo ideale del nostro lavoro si esprime nel mondo più alto nel progetto «Sogno Olimpico» - nato nel 2003 da un’idea di Francesco Peghin e portato avanti con successo in questi anni - attraverso cui abbiamo messo a disposizione dei migliori talenti del club tutti gli strumenti per la migliore preparazione sportiva.

Massimo Pavin
Presidente di Confindustria Padova

Di fronte alle cifre iperboliche dello sport professionistico, il modello che proponiamo è un sostegno concreto basato sulla possibilità di offrire agli atleti allenatori validi, strutture tecniche, attrezzature, raduni estivi e cure fisioterapiche.

In questi quarant’anni, Assindustria Sport ha saputo coltivare con impegno assoluto tanto il lavoro quotidiano, quanto l’organizzazione di eventi internazionali come il Meeting, che ogni anno porta a Padova i grandi campioni dell’atletica mondiale, e la Maratona S. Antonio, che fa indossare pantaloncini e maglietta alla città e al suo territorio. Appuntamenti di questa portata si inseriscono a pieno titolo nel nostro progetto, perché fanno da volano per richiamare in pista le persone di ogni età e mostrano «dal vivo» quanto bella sa essere l’atletica. La Maratona, in particolare, non è solo una prestigiosa tappa nel calendario degli appuntamenti sportivi. È l’evento capace di richiamare sulla città e sulla provincia di Padova l’attenzione nazionale, di sposare sport e cultura con importanti riflessi sociali e turistici, frutto di un lavoro di squadra. È un biglietto da visita attraverso il quale Padova si presenta all’Italia e all’estero, la dimostrazione del successo di sinergie che nascono dal territorio e coinvolgono le istituzioni, il mondo dell’associazionismo e delle imprese.

Dietro a tutto questo ci sono Confindustria Padova e Assindustria Sport, un soggetto trainante nel mondo dell’atletica, in costante dialogo con le realtà sociali e istituzionali. Per tutti questi motivi il traguardo dei quarant’anni è il miglior trampolino per lanciarsi con rinnovata convinzione verso i numerosi impegni che ci attendono e che ci vedranno ancora nel ruolo di protagonisti. Pronti a dimostrare che passione e competenza possono viaggiare insieme, come la più affiatata delle staffette.

Massimo Pavin
Presidente Confindustria Padova





Torna ai contenuti | Torna al menu